Illustration of Orchid.1. Orchidee (varietà Falenopsis)

Non c’è alcuna prova che le orchidee possano dare problemi se ingerite. E questa è una buona notizia, visto che questo fiore è (comprensibilmente) una delle piante da casa più comune in assoluto. Si possono trovare di tantissimi colori e fioriscono a lungo. Ciò nonostante, può essere una buona idea posizionarle in un posto relativamente inaccessibile al tuo animale se vuoi che vivano a lungo. In fondo, al tuo coinquilino peloso potrebbero piacere almeno quanto a te.

Illustration of spider plant.2. Piante ragno

Facili da mantenere e difficili da uccidere. Cosa vuoi di più da una pianta casalinga? Beh, noi qualche pregio da aggiungere lo abbiamo: innanzitutto, la pianta ragno (anche conosciuta come clorofito o falangio) purifica efficacemente l’aria. Secondo, non è tossica per cani e gatti. Insomma, una pianta ideale.

Illustration of a rose.3. Rose

Hai ricevuto un bel bouquet di rose ma non sai puoi esporlo in casa? Se la preoccupazione è che finisca per diventare uno snack tossico per il tuo cane o gatto, puoi dormire sonni tranquilli. L’unica accortezza è assicurarsi che non ci siano spine: quei piccoli diavoletti possono far male a una zampetta inesperta o avere conseguenze spiacevoli se ingerite per sbaglio.

Illustration of baby tears plant in a terrarium.4. Soleirolia Soleirolii

Viene anche chiamata “Baby Tears Plant”, pianta delle lacrime di bambino. Perché sia chiamata così non ce lo spieghiamo, visto che porta così tanta allegria! È una piccola pianta con piccole foglioline verdi che possono crescere molto velocemente. È perfetta per terrari e vasi pensili. Assicurati solo che il terrario in vetro sia in una posizione sicura, lontano da un gatto curioso o da un cane giocherellone. 

Illustration of fern. 5. Felce (pteridofite)

Le felci possono rappresentare delle meravigliose piante da interno, ma non tutte le specie sono sicure per cani e gatti. Assicurati di acquistare una pteridofita: questa specie non ha mostrato alcuna tossicità per gli animali domestici. La nostra preferita è la felce di Boston, particolarmente affascinante da far penzolare da un vaso pensile. Ti diciamo solo che…purifica pure l’aria!

Illustration of banana plant. 6. Banano

Sei un fan delle piante… grandi? 😊 Il banano potrebbe fare giusto al caso tuo. Questa pianta tropicale dalle ampie foglie ha bisogno di molta luce solare e acqua. Ma, con un po’ di pazienza (un bel po’: diciamo tre anni come minimo) e tanta cura, potresti coltivarti da solo le banane. Non sarebbe fantastico?

Illustration of gerbera flowers.7. Gerbera 

Ah, le gerbere. Colorate come loro, nessuno! E, rullo di tamburi… non tossiche per gli animali domestici. Adoriamo questi fiori perché rallegrano proprio l’ambiente. E con la giusta cura, possono fiorire per più di un mese anche in casa. Fuori i pollici verdi!

Ovviamente, questo articolo non è un invito a far banchettare cani e gatti con queste piante. È possibile che un’ingestione possa comunque causare qualche disagio allo stomaco del tuo amico peloso, ma sicuramente non un’intossicazione. Assicurati anche di non usarle fertilizzanti tossici: sul mercato ne trovi di non nocivi per gli animali domestici.