Perché compostarle?

Per motivi igienici le feci feline e canine non possono essere buttate nei rifiuti organici e di conseguenza finiscono nella raccolta indifferenziata. Il loro compostaggio ridurrebbe enormemente la quantità di rifiuti residui, oltre a fornire una risorsa utile al terreno del tuo giardino.

Ma il compostaggio delle feci animali non è così semplice. Innanzitutto, se pensi di compostare le deiezioni animali, ti consigliamo di usare solo quelle del tuo gatto o cane, perché non puoi sapere se e cosa gli altri animali possono trasmettere. Per uccidere i batteri (anche quelli del tuo stesso animale) è consigliato un compostaggio a caldo e lontano dall’orto. Piccola avvertenza: gli escrementi degli animali domestici hanno anche un odore molto forte.
Dog or cat waste has a very strong smell.

Perché NON compostarle?

Fertilizzanti derivanti da carnivori come cani, gatti o anche umani sono completamente diversi da quelli derivanti dagli erbivori, come la mucca. Innanzitutto, non si decompongono altrettanto bene. Secondo, possono attrarre molti parassiti. Terzo, è la ricetta perfetta per la felicità dei germi. Compostare senza le giuste precauzioni può mettere estremamente a rischio la salute umana.

Deiezioni canine

Le feci canine sono piene di batteri e uova di vermi, in particolare l’Ascaris lumbricoides, un pericoloso nematode. Le sue uova possono sopravvivere molto a lungo dopo aver lasciato il corpo del tuo cane: ciò significa che devi fare molta attenzione a dove e come utilizzi il tuo compost.

Le uova dell’Ascaris lumbricoides possono sopravvivere nel corpo umano fino a schiudersi in larve, causando infiammazioni. La buona notizia (!) è che queste larve solitamente non crescono nel corpo umano fino allo stadio adulto.

Deieizioni feline

Le feci feline possono contenere il Toxoplasma gondii, che può causare la toxoplasmosi a noi umani. Questa infezione, che è particolarmente pericolosa per le donne in gravidanza, si contrae attraverso l’assunzione di carne o pesce non abbastanza cotti, bevendo acqua contaminata o mangiando verdura non lavata. Anche con i gatti è importante fare attenzione all’Ascaris lumbricoides.

Conclusioni

Ti sconsigliamo di compostare le feci del tuo cane e/o gatto. Ovviamente sarebbe bello dare una mano alla natura e all’ambiente, ma non a discapito della tua salute. Preferiamo cercare altre alternative.

Ad esempio, ora esistono delle lettiere per cani e gatti che decompongono biologicamente le feci utilizzando un’innocua polvere digestiva con enzimi e acqua tiepida. Una valida alternativa, a nostro avviso.