Qual è la causa?

Solitamente, ciò che causa problemi allo stomaco del tuo cane non è qualcosa di particolarmente grave, ma può comunque portarlo a disagi cronici e stress. Il motivo più comune? Semplicemente, il tuo cane non riesce a digerire bene il suo cibo.
Sad dog.

Quali sono i sintomi?

Ci sono tre sintomi particolarmente indicativi di una digestione non avvenuta in maniera efficace:

1. Flatulenza

Prima di giudicare ingiustamente il tuo cane per gli odori, dovresti sapere che la flatulenza è un primo sintomo di una cattiva digestione.

2. Vomito

Il vomito occasionale non ti deve preoccupare, ma se diventa più frequente può indicare un forte disagio.

3. Dissenteria

Come per il vomito, scariche occasionali possono capitare, ma non per più di uno o due giorni consecutivi.

È sempre consigliabile fare visita al veterinario se il tuo cane appare improvvisamente sensibile a determinati cibi. In questo modo potrai assicurarti che dietro ai suoi sintomi non si nasconda una causa più grave.

Non è sempre semplice individuare l’esatta causa dei fastidi del tuo cane, ma una volta trovato un cibo che riesce a digerire con facilità, lui ti sarà infinitamente grato.Dog eating Edgard & Cooper.

Qual è la soluzione?

Se hai individuato cosa disturba lo stomaco del tuo amico a quattro zampe, con il nostro Trova Ricette sarà ancora più facile trovare una ricetta che non include quegli specifici ingredienti. Rispondi ad alcune brevi domande e lui troverà il prodotto perfetto per il tuo amico a quattro zampe!

Scopri il nostro Trova Ricette
Provalo ora →

Tuttavia, se non sei ancora sicuro di cosa infastidisca il tuo cane, non ti preoccupare! Ci sono tanti prodotti ideati appositamente per aiutare i cani più sensibili a sentirsi meglio. È solo questione di trovare quello più adatto. Ecco alcune cose da tenere a mente quando scegli un cibo per il tuo cane:

1. Ingredienti facili da digerire

Scegli prodotti con ingredienti leggeri e facili da digerire. La qualità e la provenienza dei componenti sono molto importanti e sempre da tenere in considerazione nella scelta dell’alimentazione del tuo cane. Molti ingredienti comuni, come il manzo e i latticini, sono spesso ritenuti i primi colpevoli dei problemi digestivi.


2. Cottura lenta a temperature moderate

La cottura delle crocchette a basse temperature le rende più facili da digerire, oltre a mantenere un maggiore valore nutrizionale. 


3. Senza cereali

Il cibo senza cereali è certamente da prendere in considerazione, perché vari tipi di cereali possono causare diversi problemi digestivi.


4. Carboidrati e proteine nuove

Cani con problemi di stomaco andranno molto d’accordo con cibi a base di proteine e carboidrati nuovi. “Nuovi” significa che si tratta di carboidrati e proteine animali con cui il tuo cane non è venuto spesso a contatto. Un esempio di proteina nuova è il cervo, mentre la patata dolce è un carboidrato nuovo.


5. Acidi grassi Omega-3

È una buona idea scegliere un’alimentazione ricca di acidi grassi Omega-3, perché questi aiutano ad alleviare l’infiammazione e stimolano la guarigione dell’intestino. Attenzione! Questo non significa scegliere un’alimentazione ricca di grassi! I lipidi sono generalmente più difficili da digerire di proteine e carboidrati.


6. Prebiotici e probiotici

Un’alimentazione caratterizzata da prebiotici o probiotici aggiunti può aiutare un cane dallo stomaco sensibile. Esempi di prebiotici sono i mannano-oligosaccaridi (MOS) e i frutto-oligosaccaridi (FOS): sono fibre solubili utilizzate dalle popolazioni di batteri buoni nell’intestino del tuo cane che fermentano in brevi catene di acidi grassi. Il loro effetto benefico sull’intestino è dovuto al fatto che migliorano la circolazione sanguinea, che a sua volta stimola l’assorbimento di acqua ed elettroliti.

Dog eating Edgard & Cooper kibbles.Un altro consiglio: prova a nutrire il tuo cane con porzioni minori più volte al giorno invece dei normali uno o due pasti al giorno. In questo modo potrà digerire tranquillamente dosi inferiori piuttosto che grandi quantità tutte insieme.

Se pensi che l’attuale alimentazione del tuo cane possa causargli problemi di digestione, prendi in considerazione di cambiarla. Quando passi a un nuovo cibo, ricorda di effettuare il passaggio lentamente: aumenta gradualmente la quantità del nuovo prodotto nel corso di tre/quattro giorni, mentre diminuisci gradualmente quello precedente.