Il cibo è senza dubbio in cima alla lista delle priorità nella vita di un gatto. Questi affascinanti felini preferiscono mangiare in un ambiente sicuro e in linea con le loro abitudini alimentari. Non dimenticare infatti che i gatti domestici hanno le stesse necessità, istinti, preferenze e aspettative dei loro avi selvaggi. Ma niente paura: basteranno alcuni accorgimenti per ricrederti sul loro essere così esigenti. Ecco alcuni consigli e strategie per aiutare il tuo gatto a ricevere il giusto nutrimento e la sicurezza che si merita!

Un posto sicuro

Innanzitutto, se il tuo gatto fa lo schizzinoso, è probabile che lo sia più per il modo in cui è servito il cibo che per il cibo in sé. Per questo il nostro primo e più importante consiglio è di assicurarti che l’ambiente, in particolare il posto dove mangia, sia sempre un luogo sicuro, prevedibile e riconoscibile.

Cat eating Edgard & Cooper kibbles.

La regola “N+1”

Ci sono abbastanza posti dove mangiare per il numero di gatti che ci sono in casa? Noi suggeriamo di seguire la regola “N+1” (applicabile anche a lettiere e ciotole per bere). Secondo questa regola, se hai 3 gatti sarebbe ottimo offrire 4 diversi posti per mangiare (3+1=4). Se hai un gatto, due diverse postazioni sarebbero ideali. In questo modo i tuoi gatti possono scegliere dove si sentono più sicuri e a proprio agio per bere e mangiare. È tutta questione di dargli (in parte) il controllo. Ah, per evitare fraintendimenti: tre ciotole in uno stesso punto valgono come una sola postazione. Per il gatto quello che conta è il posto, non il numero di ciotole.

è per questo che il tuo gatto troverà il nostro cibo semplicemente irresistibile!
Scopri →

In modo naturale

In natura, i gatti non mangerebbero mai nello stesso posto in cui bevono. A differenza dei loro compagni umani, infatti, i gatti non bevono nello stesso momento in cui mangiano, perché l’istinto li mette in guardia: possono temere che l’acqua sia inquinata dal cibo e quindi evitarla. Molti di noi non lo sanno, motivo per cui spesso nelle case la ciotola del cibo e quella dell’acqua si trovano una accanto all’altra. Il nostro consiglio è di posizionare le due ciotole in luoghi diversi - anche perché i nostri amici felini fanno fatica a bere quanto dovrebbero, quindi dobbiamo aiutarli il più possibile!

Cat catching water from tap.

Poco e spesso

Se hai mai visto un cane mangiare, avrai sicuramente notato come mangi in maniera molto diversa dal gatto. A differenza dei loro cugini canini, ai gatti piace mangiare poco e spesso, a volte anche fino a 10 o 20 volte al giorno. Questo è dovuto al fatto che in natura i gatti caccerebbero dalle 8 alle 10 piccole prede al giorno. È importante che il tuo gatto possa decidere quando e dove mangiare. Se rispetti tutte le seguenti indicazioni, puoi nutrirlo quanto e quanto spesso vuoi:

  • Segui la regola “N+1”
  • Intrattieni il tuo gatto, ad esempio con una ciotola rallenta-pasto (ai gatti piace guadagnarsi il cibo!)
  • Offri una dieta sana e bilanciata
  • Assicurati che faccia sufficiente esercizio giornaliero (ad esempio attraverso il gioco)

Se tutte queste condizioni sono rispettate, difficilmente il gatto esagererà con le porzioni. Fa ovviamente eccezione il caso in cui il tuo veterinario di fiducia ti consigli di ridurre la dieta del tuo gatto a due pasti al giorno. Attenzione però: in alcuni casi, limitare l’accesso al cibo può avere l’effetto contrario a quello desiderato, ovvero il gatto può diventare ossessionato dal cibo e finire per mangiare troppo.

Cat eating kibble from hand.

Cibo umido + cibo secco

Consigliamo sempre di dare un po’ di cibo umido ogni giorno. Non solo perché lo adorano, ma anche perché li aiuta ad assimilare i liquidi di cui hanno bisogno. Tuttavia, il cibo umido lasciato all’aria troppo a lungo si secca - motivo per cui le crocchette sono un ottimo piano B! La soluzione ideale sarebbe rendere sempre disponibili le crocchette durante il giorno (in diversi posti della casa) e coccolare il tuo gatto con gustoso cibo umido la mattina e/o la sera.

CIBO PER GATTI
Scopri →

La giusta temperatura

In natura, i gatti catturano e mangiano piccole prede (come i topi). Ciò significa che il loro pasto è in genere leggermente caldo. Se dai al tuo gatto del cibo umido, assicurati che non sia freddo. Sarebbe ottimo tirare fuori dal frigorifero il cibo umido un po’ prima di darlo al tuo amico felino. Se vuoi proprio viziarlo, scaldalo pure un po’!

A misura di baffo

Sicuro che le ciotole del tuo gatto siano larghe abbastanza? Quando quei sensibili baffi sfiorano qualcosa (come il bordo della ciotola) si possono innescare diverse sensazioni – e non sempre positive, soprattutto mentre il tuo gatto sta mangiando o bevendo. Quindi anche un piatto poco fondo ma bello largo può essere preferibile a una ciotola profonda ma stretta.

Cat eating wet food from plate.

Attento ai segnali

Se nonostante tutti questi accorgimenti il tuo gatto non mangia ancora in maniera adeguata, è meglio assicurarsi che non si tratti di un problema più specifico. Stress, dolori dentali, disagi gastrointestinali o disturbi renali sono tutte possibili cause. Se noti qualcosa di sospetto – soprattutto cambi evidenti nel comportamento – non esitare a contattare il tuo veterinario.

Questo è tutto.Ma vogliamo rispondere a un’ultima, importantissima domanda che molti padroni si pongono: perché i gatti preferiscono cibo “spazzatura” rispetto a cibi più sani e di qualità maggiore?
 
La risposta è semplice: se non dovessi preoccuparti della tua salute e fossi abituato a mangiare di conseguenza, cosa sceglieresti fra un hamburger con patatine fritte e un pasto sano con ingredienti naturali?Lo stesso vale per i gatti.Noi umani sappiamo che dobbiamo stare attenti a scegliere ingredienti più sani per stare bene dentro e fuori, ma i gatti non lo sanno. La verità è che il tuo amico peloso ti sarà eternamente grato per avergli offerto una dieta ben bilanciata, con proteine di alta qualità, grassi naturali e gustosità salutari come erbe e bacche.

È questo che rende il cibo di Edgard & Cooper così salutare: usiamo tanta carne fresca e pesce fresco, arricchiti con frattaglie nutrienti. Non aggiungiamo nulla di artificiale come conservanti chimici o zuccheri aggiunti. Quando il tuo gatto si sarà abituato a questi nuovi sapori, vedrai che non si guarderà più indietro.

Cat with bag of Edgard & Cooper kibbles.

Ci sono molti motivi per cui il tuo gatto può rifiutarsi di mangiare ed è tuo compito scoprire cosa sta succedendo. Se talvolta ti senti un po’ frustrato, ricordati che lo stai facendo per lui: perché possa vivere a lungo e felice, accanto a te. E offrire una dieta sana e bilanciata è il modo migliore per farlo.