Cosa intendiamo con “crescere” un micetto?

I gatti nascono con i loro bisogni e istinti e noi non dovremmo cercare di estirpare questi tratti. Va bene puntare a crescere un gatto felice, ma senza aspettative irreali. I gatti hanno davvero bisogno di grattare, arrampicarsi, correre e saltare per essere felici. Molti comportamenti problematici e indesiderati sono in realtà totalmente normali per il tuo gatto. Questo significa che devi permettere che il tuo gatto sia se stesso, nei limiti del possibile.Kitten scratching.

Una casa a misura di gatto

Quando si parla di crescere un gattino, la prima cosa da fare è adattare la casa. Puoi evitare alcuni comportamenti indesiderati semplicemente fornendogli ciò che gli serve. Ad esempio, dall’anno e mezzo in poi, i gatti iniziano a trovare difficile condividere spazi e cose. Una buona idea è quella di anticipare questa tendenza e creare un ambiente che risponda ai suoi bisogni fin dai primi mesi.

Noi consigliamo sempre la regola “N+1”, dove N corrisponde al numero di gatti presenti in casa. Un gatto ha bisogno di almeno due postazioni diverse per mangiare e due per l’abbeveraggio (lontane da quelle del cibo), due lettiere (gli piace avere due posti diversi per i suoi bisogni), due postazioni dove farsi le unghie e due cucce, ad altezze diverse. Queste accortezze aiuteranno il tuo gatto a crescere felice.

Scopri il nostro goloso assortimento di cibo per gattini!
Scopri →

I gatti sono animali sociali

I gatti hanno sicuramente bisogno dei loro spazi, ma è comunque una buona idea adottare due micetti affinché si tengano compagnia a vicenda. Un gattino adottato da solo ha più probabilità di mostrare comportamenti problematici, nonché di soffrire di frustrazione, noia e obesità. Tieni sempre a mente la regola “N+1” dal loro primo anno di età: se hai due gatti, la soluzione ideale è disporre di tre postazioni diverse per ogni bisogno.

L’importanza della socializzazione

Nelle prime 16 settimane di vita i gatti imparano a conoscere il proprio ambiente e riconoscere cosa va bene e cosa no. È importante lasciarli con la propria mamma per le prime 12 settimane di vita. Durante questo periodo, impareranno molto dalla madre e dai fratelli. È importante che i micetti siano esposti a diverse esperienze, suoni e novità. Introduci giochi a ricompensa (come dei golosi snack) e ovviamente, le coccole. Tutto ciò lo aiuterà nelle socializzazioni future.

Kitten playing with toys.

Come canalizzare comportamenti indesiderati in abitudini positive

Per modificare i comportamenti del tuo gatto bisogna iniziare innanzitutto canalizzando i suoi comportamenti negativi. Sebbene possa sembrare controintuitivo, puoi farlo semplicemente permettendogli di esprimere il proprio comportamento naturale, senza intervenire. Il tuo gattino vuole dormire sul letto? Allora metti una coperta protettiva sul tuo letto. Vuole salire sul bancone della cucina? Lascialo fare, poi pulisci il bancone.

Allo stesso tempo, puoi rinforzare un comportamento positivo offrendo alternative allettanti e ricompensandolo con attenzioni e piccoli snack nel momento in cui mostra un comportamento positivo.

Premia il tuo gattino con un pasto gustoso.
Scopri →

Ovviamente, puoi anche scoraggiare comportamenti indesiderati e potenzialmente dannosi rendendogli impossibile metterli in atto. Accorcia le tende, tieni quella coperta delicata nell’armadio e tieni la gioielleria al sicuro. Problema risolto!

Questi accorgimenti ti aiuteranno a canalizzare il comportamento del tuo gattino senza negargli e frenare i suoi istinti naturali, permettendo così che cresca per essere un compagno sereno e rispettoso.