Step 1: Creare un ambiente sicuro

Durante i primi giorni nel nuovo ambiente, per i cuccioli e i cani adottati è molto importante non rimanere da soli. In fondo, un cane si lega alle persone intorno a sé già dopo alcune ore, e la sensazione di sicurezza è strettamente legata alla presenza di queste facce familiari.

Anche durante le prime notti, il tuo nuovo amico preferirebbe probabilmente non dormire da solo. Non devi necessariamente farlo dormire nel tuo letto… ma lasciarlo dormire nella tua stanza può indubbiamente aiutarlo a sentirsi più al sicuro.

Edgard sleeping.

Step 2: Allontanarsi fisicamente ma rimanere in vista

Ci vorrà un po’ di tempo prima che il tuo cane si abitui all’idea che non può stare sempre con te. Puoi iniziare l’addestramento allontanandoti dalla stanza dove siete, rimanendo comunque visibile. Ad esempio, se il tuo cane sta sonnecchiando in soggiorno, potresti fare un salto in cucina. Evita che lui ti segua ponendo un ostacolo, come un cancelletto.

Le prime volte è essenziale che il linguaggio del tuo corpo gli trasmetta calma e tranquillità, così saprà che non c’è nulla di cui preoccuparsi. Passato un po’ di tempo, ritorna nella stanza, ma vai via poco dopo senza dargli attenzioni. In questo modo, fai capire al tuo cane che non c’è nulla di strano nel fatto che tu ti stia spostando senza di lui.

Scopri il nostro delizioso assortimento di cibo per cani
Scopri →

Step 3: Assentarsi gradualmente

Quando il tuo cane si è abituato al fatto che puoi essere in una stanza diversa dalla sua, passa allo step successivo: spostati in un luogo dove non può vederti (chiudendo la porta o andando proprio via di casa). Consigliamo comunque di farlo in modo progressivo, lasciandolo solo per periodi brevi, tornando da lui e andando via di nuovo.

È utile valutare bene quando mettere in atto queste azioni (ad esempio, dopo una bella passeggiata o dopo aver giocato insieme). Fai sempre caso al suo comportamento però, e sospendi l’addestramento se lo vedi a disagio o stressato. Questa angoscia può esprimersi in modi diversi: può iniziare a mordere cose, a respirare affannosamente o a salivare eccessivamente. Ciò può indicare che non è ancora pronto a essere lasciato solo.

Dog waiting for his owner.

Consiglio extra: crea un “rituale di partenza” in modo che il tuo cane capisca che stai per andare via. Quello che vuoi è comunicare: “Sto uscendo, ci vediamo più tardi!”. Evita di salutarlo con troppe attenzioni e coccole, anzi: fai in modo che questo momento sia visto come qualcosa di normale. Questo lo aiuta a non stressarsi eccessivamente per la tua partenza e per l’attesa del tuo ritorno.

Segui questi passi rispettando il ritmo di apprendimento del tuo cane e sarai ricompensato con un compagno a quattro zampe che non ha problemi a rimanere a casa da solo.